Logo

MOUSTACHE PRAWN BANDSTRIBE

 
BT) Quali sono le origini della band?
MP) Abbiamo iniziato a suonare nel 2008 ma la band Moustache Prawn è nata nel 2010, dopo un tentativo andato a male di cantare in italiano e dopo aver trovato un filo arancione per terra, forse di rame, che ricordava vagamente le antenne del gambero. Abbiamo cominciato a suonare soprattutto nelle manifestazioni studentesche e nei locali dei dintorni e a registrare delle demo in casa che si sentivamo malissimo. Poi c’è stata l’iscrizione alle selezioni dell’Italia Wave Puglia grazie alla spinta del nostro carissimo amico e armonicista Martino Palmisano, con il quale spesso ci divertivamo a suonare qualcosa di simile al blues nella cucina dell’alberghiero. Abbiamo passato le selezioni e registrato il primo disco in uno studio vero e abbiamo cominciato a fare un pò di “gavetta”, suonando il più possibile, cosa che ci ha permesso di conoscere i ragazzi della Piccola Bottega Popolare e di crescere insieme a loro. 

BT) Ci sono alcune band in particolare a cui vi siete ispirati?
MP) Diciamo che ci sono parecchie band a cui vorremmo ispirarci, ma alla fine ci dicono sempre che somigliamo a gruppi che non ascoltiamo e che a volte non ci piacciono neppure e questo ci rende tristi.

BT) Quali tematiche affrontate nei vostri testi?
MP) Nel primo disco, “Biscuits”, ciascun testo raccontava una storia, ad esempio Oil parla di un uomo che non dorme più perché sente di aver fatto qualcosa di brutto ma non si ricorda cosa, mentre Aeroplane è la storia di un pilota di aerei che diventa cieco per essersi avvicinato troppo al sole. Nel secondo disco, che sarà un concept album, i testi saranno collegati tra loro seguendo il filo logico di un racconto scritto da noi.

BT) Parlateci dei vostri impegni live
MP) Questi saranno i nostri impegni di Luglio: Il 13 ci sarà la nostra serata di presentazione organizzata da MArteLabel a Roma, in cui apriremo il concerto degli inglesi IS TROPICAL. Il 17 suoniamo a Corato in un posto che si chiama Il Cattivo Tempo, Il 19 Luglio suoniamo al Collisioni Festival di Barolo in Piemonte, mentre il 31 torniamo per suonare a Bari all’Impact Beach, a due passi dal mare. Poi ci sono le date di Agosto e Settembre da alternare con le giornate che stiamo trascorrendo in studio.

BT) Cosa ne pensate di internet come mezzo di diffusione musicale?
MP) è inutile dire che Internet sia un mezzo utilissimo per le band, soprattutto se si è in grado di utilizzarlo nella maniera migliore e di sfruttare la possibilità di diffondere le notizie in breve tempo. Può darsi che in un futuro remoto andrà a finire male e si smetterà di suonare dal vivo e non si venderanno più dischi e tutto sarà in funzione dell’immagine che si propone in rete e a quanti mi piace ci sono sulla pagina di Facebook, ma fino ad allora ce la godiamo e sfruttiamo al massimo questo strumento che ci permette di fare cose prima impensabili.

BT) In particolare, quanto ritenete importante la funzione delle webzine e dei magazine come supporto musicale?MP) Credo che siano importantissime perché ti permettono di scovare band di cui altrimenti non avresti mai sentito parlare. Lunga vita alle webzine insomma.

BT) Quali sono i progetti futuri e presenti della band?
MP) - Riuscire ad arrivare ad una buona cifra per finanziare il nostro progetto su MusicRaiser;
- Riuscire a fare uscire il secondo album entro la fine dell’anno;
- Comprare una valigetta per metterci dentro i pedali;
- Imparare a parlare al microfono.

BT) Quali sono le vostre impressioni riguardo alle possibilità che i locali offrono per suonare dal vivo? Ritenete siano carenti o che soddisfino le esigenze delle band?
MP) Per quel che ci riguarda credo che ci siano parecchi locali in zona che vogliono proporre gruppi che fanno musica inedita e che ci mettono il cuore in quello che fanno, anche a rischio di fare una serata senza guadagnarci un soldo. Per noi è importante che ci diano un buon panino e che rispettino gli accordi presi, e fin ora non ci è mai capitato di avere problemi con i gestori dei locali.

BT) C'è qualche messaggio particolare che volete lasciare in conclusione ai lettori di Bandstribe?
MP) Ragazzi sostenete il nostro progetto su MusicRaiser per pre-acquistare il nostro secondo disco prima che sia troppo tardi!

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.