Logo

SOULDECEIVER BANDSTRIBE

 
BT) In che anno si è formata la band Souldeceiver?
Federico: La band nasce agli inizi del 2007 come nuovo progetto mio ( da molti anni attivo nella zona con diverse bands di buon piglio underground ) e dal vecchio cantante Claudio Nucci. Ho poi chiamato nel gruppo una vecchia conoscenza, il chitarrista Luca Mosti che aveva militato con me già a metà degli anni 90 in un'altra band, ai quali si aggiungono poi l’ altro chitarrista Alessio e il bassista Federico. L’ attuale cantante Francesco entra nel gruppo circa un anno dopo e il nuovo bassista Eddy sostituirà Federico dall’ estate del 2009.

BT) Quali sono i presupposti comuni del progetto?
Francesco : Il progetto ci vede intenti a cercare il mix perfetto tra il classico death thash e il nuovo corso del metal estremo: stiamo provando a fondere ritmiche e armonizzazioni classiche dei Death o dei Carcass con i suoni moderni delle sette corde, violenza e melodia, parti più tecniche a momenti con molto groove.

BT) Quali sono i gruppi di maggior ispirazione per voi?
Francesco : Ognuno di noi a portato qualcosa di diverso nelle influenze musicali, che con l’attuale formazione spaziano dal prog , all’hard rock fino al più violento death black metal. I gruppi cardine sono i Death, i Carcass, i Testament e i Sepultura per ciò che concerne la vecchia scuola,ma anche i Fear Factory,i Meshuggah e tutto il nuovo groove più estremo dal quale attingiamo per i pezzi scritti con la sette corde.

BT) Quali sono i punti cardine dei testi?
Francesco:I testi nascono in concomitanza con la creazione delle musiche e interpretano in chiave personale quelli che ritengo possano essere considerati i punti deboli dell’ animo umano, gli errori dell’ umanità come recita appunto il titolo del nostro debut album.

BT) Il cinema è per voi fonte di ispirazione?
Francesco:Il cinema è una forma d’arte e come tale influenza le altre forme d’arte in modo considerevole. Nello specifico tutto quello che riguarda la fantascienza e l’horror ( compresi i cartoni animati ) fungono da collante agli occhi di un metallaro che si appresta ad ascoltare i nostri pezzi.

BT) Quanto ritenete importanti le esperienze di vita per il processo di creazione artistica?
Francesco:Le esperienze di vita formano il carattere di una persona e conseguentemente influenzano l’approccio allo strumento. Ritengo dunque che sia il carattere a permetterci di creare la nostra musica e non l’esperienza personale in se. Io non amo scrivere sulle mie esperienze personali, preferisco veicolare il messaggio e portarlo allo stadio di esperienza comune a tutti quelli che stanno vivendo quest’ epoca buia e di grande crisi mondiale.

BT) Parlateci dei rapporti interni della band
Luca: Come in tutti i buoni matrimoni si litiga spesso per motivi futili che però rafforzano l’unione del gruppo portandoci ad essere abbastanza prolifici nella composizione ( in tre anni abbiamo infatti realizzato un demo nel 2007, questo disco nel 2009 e ci stiamo apprestando a registrare il nuovo cd per il 2010. Una buona media credo.

BT) Quali sono i vostri impegni musicali attuali?
Alessio: Si è concluso ad aprile il mini tour europeo con i Necrodeath che ci ha portato a condividere il palco internazionale con i maestri estremi italiani. Attualmente stiamo ultimando i pezzi per la registrazione del secondo album presso i Nadir Studio di Tommy e Trevor dei Sadist e sicuramente sarà nei negozi entro la fine dell’ anno.Sarà un disco molto violento e ricco di groove pesanti che abbraccia il metal estremo a 360 gradi. Inoltre ogni singolo membro della band è coinvolto in progetti paralleli che stanno prendendo corpo lentamente, senza inficiare la buona riuscita del disco dei Souldeceiver .

BT) Cosa ne pensate del mercato musicale odierno?
Eddy: La discografia mondiale sta vivendo un periodo di grave flessione causato dall’esplosione di internet e dalla grande crisi economica che attraversa anche la nostra penisola. Purtroppo adesso le band emergenti affrontano enormi problemi per riuscire nel loro intento, e le etichette minori possono scommettere in modo relativo su un gruppo sconosciuto. A questo proposito mi piace ringraziare l’ SG recods per il supporto e la produzione del nostro primo cd e Nadir Studio e Trevor per averci mostrato che la professionalità esiste anche nel nostro paese.

BT) Ricordate i vostri contatti e lasciate qualche messaggio ai lettori di Bandstribe, se volete.
Souldeceiver: Grazie mille per l’opportunità concessaci, visitate il nostro space: www.myspace.com/souldeceiverband
Seguiteci perché a breve pubblicheremo il nuovo cd e sicuramente non vi pentirete dell’ ascolto.

Up the metal !

Souldeceiver.

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.