Logo

GLORY HUNTER - JUMPING SHOES

 
Dopo anni di assenza tornano sulla scena locale 2 band nate nei lontani anni '80: stiamo parlando dei Glory Hunter e dei Jumping Shoes. Il concerto, tenutosi al Bar/Pizzeria "DopoLavoro" di Sangemini (Terni), è iniziato alle 21 e 30 circa e ha visto salire per primi sul palco i Glory Hunter, band locale fondata nella metà degli anni '80 da Aldo Caprini e Marco Spinazza, che presenta al pubblico un Rock/progressive molto dinamico e rinnovato (grazie anche alla vasta esperienza discografica). Questa è la loro prima performance dopo ben 12 anni di assenza dalle scene musicali locali e, nonostante qualche comprensibile insicurezza a livello esecutivo (data dall'inattività), il gruppo risulta ancora molto dinamico e coinvolgente. In questo live la band ha presentato i nuovi brani che andranno a formare il prossimo cd, eseguendo anche i 2 brani tratti dal nuovo Mini-EP, ovvero "Hollywood 15" e una cover degli Iron Maiden: "Prowler". Molto positiva la loro esibizione, che prosegue con New Dimension, dalle sonorità non troppo dure e molto melodica, grazie anche a riff di tastiera che accompagnano l'ascoltatore e che creano un sottofondo molto particolare. Nel complesso l'esibizione è risultata molto buona e noi di BT facciamo un augurio alla band per il nuovo EP e per la loro carriera futura! Dopo una breve pausa sale sul palco la band Headliner della serata: i Jumping Shoes, band nata nel 1988, che ha riscosso molti successi a livello nazionale con recensioni su Metal Hammer e altre webzine nazionali. Dimostrandosi subito aggressivi, i Jumping Shoes presentano un intro molto particolare, con sonorità classicamente Hard Rock e con scambi e intermezzi originali. La band propone al pubblico presente nuovi brani con testi in italiano, arricchiti da assoli di chitarra molto coinvolgenti, ma la caratteristica principale della band è il rapporto con il pubblico, riuscendo ad intrattenere e a far divertire gli spettatori presenti. Molto caratteristica è anche la voce, potente ed espressiva ed il basso sostiene ritmiche solide ed efficaci. Il sound tipicamente anni '90 caratterizza in modo predominante la dinamica e l'espressività della band, riuscendo a non stancare mai i propri fan. Grande è anche la professionalità dei musicisti, data anche dalla vasta esperienza che questa band ha acquisito con il passare degli anni. Nel complesso l'evento è stato molto suggestivo, caratterizzato da bands importanti, che hanno gettato le basi per l'attuale panorama musicale locale umbro. Un ringraziamento va a tutte le bands per l'accoglienza e per la disponibilità.

Marco Lopopolo

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.