Logo

ABSTRACT BANDSTRIBE

abstract

Prendete una buona tecnica vocale e strumentale, aggiungete un mix di idee innovative ed otterrete un potente motore che conduce gli HYPER DIMENSION attraverso le strade del pragmatismo tipico del progressive metal. L’impatto in un primo ascolto è forte e diretto, forse eccessivo, causa anche il netto distacco che vi è tra l’intro e il secondo brano (Prejudice). L’innovatività che spicca all’orecchio, però, risiede tanto nel gusto e nella scelta di sonorità a tratti epiche, quanto nel “mascherare” caparbiamente una tastiera che richiama giri tipici degli anni ‘70/’80, con l’aggiunta di quel semitono che fa sussultare la palpebra e torcere il collo. Lo stremato uso di tempi dispari fa sì che la tensione dei brani rimanga costante fino all’ultimo assolo di chitarra; grande qualità che mette a dura prova ogni singolo membro del gruppo, soprattutto per le parti sovra incise che lasciano quella curiosità di dire:” Che effetto daranno sul palco?” Un punto a favore? … Sicuramente l’aria frizzante di un “giovane” progressive che vede allargare le proprie porte a idee sempre più ai limiti dello sperimentale, ma senza impegnare l’orecchio, anzi con il desiderio che in questa demo vi siano almeno altri due brani. E quello a sfavore? Tanti altri gruppi con le medesime capacità che, come loro, con un tris di assi in mano, hanno fatto la puntata iniziale e adesso si ritrovano a dire:”Check!”

 

 Titolo: ABSTRACT

Brani: 4 Tracce
Anno:2010
Produzione:Autoprodotto
Contatti:www.hyper-dimension.com 
www.myspace.com/hyperdimensionprog

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.