Logo

GRINNING SHADOWS BANDSTRIBE

grinning shadows 

Esce per la Nadir Music il nuovo Ep dei Grinning Shadows, band Gothic/Black Metal attiva sulla scena dal 2003. Tra le release passate del metal-act marchigiano (di Ancona, per la precisione), citiamo il più remoto Elegy In Blood (2003), accolto con qualche dubbio da parte della critica, a causa della comprensibile mancanza di maturità da parte della band (pur se già dotata ai tempi di un buon potenziale latente) ed il più maturo Stains Of Sin, anche se più breve del primo. I brani di The New Curse, questo nuovo cd che sto ascoltando mentre scrivo, risultano decisamente più convincenti ed efficaci; scendendo nei particolari, ho trovato di buon gusto le soluzioni armoniche di tastiere dell’opener song “The New Curse”, varia e coinvolgente negli arrangiamenti, mentre la successiva “If” è più introspettiva e personale, ma anche se risulta meno diretta all’ascolto, non per questo manca di fascino (una lode particolare alla scelta del guitar-riffing, che in alcune parti sembra esplorare anche sonorità Death swedish, in stile In Flames dei primi lavori ed At The Gates).“Dirge” è invece un brano più complesso ed articolato ed al primo ascolto rimane meno impresso degli altri: da notare, in questo caso, il tappeto di chitarre con riff in over-picking in perfetto stile black, alternate ad aperture melodiche e cambi di dinamica ben costruiti. “Missing” è l’episodio musicale più esteso di questo album e comincia con un intro dal sapore quasi epico, costruito su un fraseggio di tastiera veramente solenne, che si sviluppa poi in un crescendo sonoro dove si alternano parti di sospensione melodiche a fasi più serrate (in riferimento a questo brano, vorrei dedicare una lode particolare alla performance dei due singer: Silvia Rigoni e Mario Farina).Chiude il tutto “Scars Of Remembrance”, che inizia con un bellissimo arpeggio, per poi svilupparsi su ritmiche decisamente più orientate verso il mid-tempo (ottima questa scelta, a mio avviso), anche se le accelerazioni ritmiche, inserite come intramezzi, sono allo stesso modo convincenti; di questo brano, poi, ho trovato molto piacevole anche il ritornello, costruito su un melodia veramente azzeccata.In definitiva, quindi, “The New Curse” è un album molto buono nel suo genere (ottimi anche l’art-work e la produzione), quindi consiglio agli amanti delle sonarità Gothic e Black melodiche di rivolgere le proprie attenzioni a questa giovane band, piena di talento e giunta ormai alla maturità artistica.

Titolo: The New Curse

Brani: 5 tracce

Anno: 2010

Produzione: Nadir Music

Contatti: http://www.grinningshadows.com/

http://www.myspace.com/thegrinningmaskofevil

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.