Logo

PHIL SALERA BANDSTRIBE

 
Phill Salera inizia la sua carriera musicale già da piccolissimo. A soli sei anni comincia a suonare il violino. L'approccio dura solo 1 anno, poi passa alla chitarra, in questo modo inizia la sua avventura da chitarrista lasciandosi influenzare da artisti come Jimi Hendrix, Pink Floyd, Genesis, George Benson, Larry Carlton, ecc..A 16 anni forma il primo gruppo di nome "Fuxia", a 22 decide di partire per l'America, terra madre dove nacque sua nonna Claire. Nel 1986, quindi, arriva a Boston dove per 5 anni frequenta il prestigioso "Berklee College of Music" avendo l'opportunità di approfondire l'espressività del linguaggio musicale e di conoscere artisti come: Pat Metheny, Mike Stern, Hiram Bullok, Yellowjackets, ecc... lasciandosi influenzare piacevolmente dallo stile jazz-fusion.Dopo 5 anni torna in Italia ed inizia quindi la sua carriera da professionista suonando con i più grandi artisti italiani. Viene richiesto come turnista da: Ramazzotti, Zucchero, Renato Zero, Giorgia, Patty Pravo, Loredana Bertè, Anna Oxa, Donatella Rettore,Attualmente è il Direttore Artistico dell'FSRecording Studio, sala di registrazione di cui è proprietario e nel quale opera come produttore, arrangiatore, musicista e fonico.Ha realizzato una collana di cd new age, e produzioni discografiche per conto terzi, tuttora in fase operativa. Imminente è la partenza per il prossimo tour con Donatella Rettore con la quale collabora dal '90 vantando la produzione discografica e gli arrangiamenti. Da quest'anno inizia ad immaginare il suo futuro come artista solista, dando alla luce quelle produzioni musicali che sono rimaste nel suo bagaglio personale e che sente di aver maturato.Essere artisti non è mai abbastanza. Occorre vivere la musica di pari passo con la vita per rendersi conto che è la sola cosa per cui siamo nati." Un disco molto interessante, dalle armonie fusion immerse in fraseggi tipicamente smoothjazz, "One Way TicKet" è un percorso ricco di ambientazioni che trasportano l'ascoltatore attraverso un viaggio "di sola andata" verso una musica inesplorata, quella di Phill Salera.Le più diverse atmosfere, dalle più soffuse e delicate di "See You Again", a quelle più solari e ritmate di "Just A Moment Please" e "Seven Days", agli spazi aperti e larghi orizzonti di "Sky", a quelle più marine di "Caribbean Sea" danno vita a piacevoli momenti in compagnia delle splendide note suonate da Phill.Nota di merito di quest'album è senz'altro la dolcissima versione di "Sleepwalk" dei grandi Santo & Johnny Farina, riarrangiata magistralmente da Phill per l'occasione. Chiude l'album "Remember", un brano introspettivo che evoca ricordi lontani ancora fortemente presenti.Oltre alle chitarre, Phill ha curato gli arrangiamenti, la programmazione al computer e le tastiere. "One Way Ticket" ha visto per la sua realizzazione la partecipazione di due eccellenti musicisti di grande talento: Mauro Vaccarelli al basso e Luciano Mattei alla batteria, ai quali questo disco deve molto.

 
 
 
website: http://www.phillsalera.com
booking: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Vendita CD: http://almediastore.bigcartel.com/product/phill-salera-one-way-ticket
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Phill-Salera/105475366154064
 
 

Maurizio Ignizio

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.