Logo

KALEDON BANDSTRIBE

kaledon charapter 5 

Benvenuti al quinto episodio della saga epica che i Kaledon portano avanti da ormai 7 anni, ossia da quando uscì il primo episodio “The Destruction”, sempre sotto il segno di un Power Metal potente e melodico al tempo stesso; con questo disco, tuttavia, la band vira stilisticamente più verso il Power Metal tradizionale, abbandonando in parte gli elementi sinfonici che la caratterizzavano più marcatamente nei primi lavori, pur mantenendo elementi armonici e fraseggi di tastiera molto suggestivi e solenni. Questo è, tra l’altro, il primo disco che i Kaledon hanno registrato con il nuovo singer Marco Palazzi, che ha dato un grande contributo alla band in quanto ad innovazione e fantasia in fase di composizione.Gli episodi a mio avviso più  convincenti sono la ballad elettrica “A Wounded Friend”, che grazie ad aperture melodiche e strutture molto ampie ricrea alla perfezione la sensazione di empatia che il testo vuole trasmettere, la più diretta e battagliera “Undeads Again”, sostenuta da un ritornello epico e solenne e da una sezione ritmica martellante (bello anche il solo di Alex Mele), la dinamica “The End Of The Green Power”, ottima cavalcata Power costruita su un ottimo guitar-riffing e su soli molto efficaci (i suoni di tastiera ricordano spesso i mitici Deep Purple), la più moderata “Greatest Heart”, colma di pathos e basata su un alternanza di mid-tempos ed up-tempos molto dinamica e suggestiva (ottimo il lavoro solista di Mele, ancora una volta), la melodicissima “The God Beyond Man”, che a mio avviso raggiunge il momento di epicita più alto di tutto il concept ed infine la serrata e solenne marcia trionfale di “Return To Kaledon” (ottime sia le melodie e le armonie delle strofe, che quelle del ritornello), dove la sezione ritimica della band copre poi un ruolo veramente fondamentale.In conclusione, non posso che espriemere un buon giudizio in merito a questo quinto lavoro dei Kaledon, che danno prova di aver ormai acquisito un ottimo livello compositivo ed un’esperienza ben consolidata per quanto riguarda il loro genere, che, pur se sovraffollato, come in questo caso sembra aver ancora molto da dire, soprattutto quando viene suonato da bands che sanno come rinnovarsi, pur mantenendo alto l’interesse del pubblico.

Titolo: Chapter 5: A New Era Begins

Brani: 10 tracce

Anno: 2008

Produzione: Hellion Records

Contatti: http://www.kaledon.com/

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.