Logo

MARTYR LUCIFER BANDSTRIBE

 
“Farewell To Graveland” è il primo album del singer Martyr, che per questo progetto ha riunito diversi musicisti turnisti sotto il nome di Martyr Lucifer, tra cui Grom degli Ancient e Adrian Erlandsson degli At The Gates. Il disco è un lavoro complesso ed articolato, che racchiude tracce difficilmente collocabili in un genere ben definito, dato che le influenze a cui sono rimandano i brani sono molteplici ed opposte, dal Death Metal melodico alla Dark Wave, dal Goth Rock alla Psichedelia anni ’70: il tutto dà vita ad un album potente, molto vario ed originale. Le tracce che ho preferito sono: “Orinauta”, una perfetta unione tra potenza e melodia, sostenuta da un tappeto di tastiere e synth essenziali e “The Dustflower”, molto melodico e dalle sonorità Gothic in stile Paradise Lost. Una curiosità veramente particolare è la presenza di una cover di Francesco Guccini, “L’Albero Ed Io”, interpretata a due voci in chiave acustica e riarrangiata col sostegno di ben dosate tastiere ad arricchire l’armonia. La produzione del disco è stata curata ancora una volta dalle sapienti mani di Simone Mularoni (DGM, Empyrios), mentre la grafica è stata realizzata dalla guest-singer Leit. Un disco molto complesso e non giudicabile al primo ascolto, a mio avviso molto ispirato e carico di forti sensazioni, pur non essendo un amante delle sonorità tendenzialmente pesanti.

 

Titolo: Farewell To Graveland
Brani: 11 Tracce
Anno: 2011
Produzione: Buil2Kill Records
Contatti: http://martyrlucifer.net/
http://www.myspace.com/martyrlucifer

 

Enrico Scarpettella

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.