Logo

UNREAL CITY BANDSTRIBE

 
Gli Unreal City sono una giovane e fresca band di Parma dediti al più impegnativo, complesso e fottutamente soddisfacente genere musicale nel quale l'uomo si sia mai cimentato, il Progressive! Fautori di questo ottimo demo di tre tracce la band, costituita da quattro elementi mette le radici nel non troppo lontano 2008 con un'idea ben precisa in mente ed oggi, senza troppi compromessi puo dirsi fiera dall'essere ad un passo dal raggiungimento dell'obiettivo che si era prefissata, quello cioé di poter portare il proprio contributo musicale sul territorio italiano con brani inediti e ben composti. Subito al primo ascolto si può parlare di influenze marcate e per nulla velate sul loro modo di comporre. Affiorano infatti la dinamicità strutturalmente festaiola di mostri sacri quali Gentle Giant e sfumature oniriche e signorili, quasi vittoriane che portano l'ombra dei migliori Genesis di Gabriel (e scusate se è poco). In "Apparent Death" si riesce persino a distunguere l'ombra di un'acerbo Premoli in alcuni passaggi chiave di abbellimento, nonché un cantato a volte trascinato ed interpretativo (benchè lo stesso non sia propriamente il punto di forza del gruppo), senza ombra di dubbio il mio brano preferito del trittico, grazie anche alle citazioni di altri mostri quali Pink Floyd (del periodo d'oro di Waters, vedi "Animal e "Dark side"). Unica nota un po stonata a cui posso far cenno é senz'altro il cantato, se posso sorvolare sul fatto che il missaggio presenta pecche dal punto di vista dei volumi (quindi la voce che risalta troppo rispetto agli strumenti), per quanto riguarda i testi in inglese non posso non esternare il mio più profondo pensiero, meglio l'italiano. Il progressive italiano negli anni '70 é costellato da centinaia di ottime band, che vanno al di la dei soliti Banco, PFM, Orme ecc, e la versatilità di molti testi, per non parlare proprio bella bellezza (vedi "Forse le lucciole non si amano più" dei "Locanda delle Fate") in molti casi va ben'oltre la produzione ei nostri cugini anglofoni. Per il resto questo primo accenno mi ha lasciato piacevolmente colpito ed incuriosito, nell'attesa del full-length della band che dovrebbe essere presentato proprio nella primavera di quest'anno e che sicuramente recensiremo per voi, stay tuned!!

Titolo: Demo
Brani: 3 Tracce
Anno: 2012
Produzione: Auto-prodotto
Contatti: http://www.unrealcity.it
http://www.facebook.com/unrealcityband

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.