Logo

BLOODY MARY - ANNO ZERO - BANDSTRIBE

 
La band che vi presento oggi traghetta il gothic rock anni ’80 direttamente a nostri giorni, sto parlando dei Bloody Mary e del loro ultimo album “anno Zero” uscito a marzo scorso per la Valery Records. Dicevo del gothic anni ’80, è sì perché le influenze dei Type O’ Negative ci sono tutte, come pure quelle dei The 69 Eyes. L’album nel complesso si presenta molto bene, ricco di atmosfera, capace di generare un bel muro di suono. “I keep pretending” fa da apripista alla carrellata di toni cupi, e ci si accorge subito di come la voce sia assai poliedrica, ma la varietà reale dei suoni emerge solo dalla seconda traccia “Crawling”: batteria incalzante e chitarra veloce dalla tonalità non troppo “ovattata” ma molto effettata come vuole il genere. Tuttavia la sorpresa arriva con “Concrete Jungle”, i suoni si irrobustiscono a partire dal riff violento e frenetico e dal doppio pedale a scandire un ritmo molto più veloce delle prime tracce. In conclusione posso dire che questo è un ottimo album sotto diversi aspetti: in primo luogo per la scelta del genere, sono in pochi a fare gothic al giorno d’oggi, seconda cosa che apprezzo è la scelta dei suoni, tutti molto azzeccati, riescono a configurare la band in uno stile comunque proprio pur riprendendo da band del passato.


Federico Cardinali

© 2009 - 2017 Bandstribe.it di Lorenzo Stentella e Lopopolo Marco - Il sito è ottimizzato per una risoluzione di 1600 x 900 - E' vietata ogni riproduzione non autorizzata del portale.

I cookie ci permettono di offrire i nostri servizi. Continuando con la navigazione, l'utente accetta di utilizzare i cookie.